Crea sito

     AMBIENTE  TERRA



RACCOLTA DIFFERENZIATA


Il problema della gestione dei rifiuti
Il problema della gestione dei rifiuti è diventato sempre più rilevante: la crescita dei consumi e dell'urbanizzazione hanno aumentato la produzione dei rifiuti e ridotto le zone disabitate in cui trattare o depositare i rifiuti. L'uso delle discariche, pur avendo in sé costi bassi, comporta uno spreco di materiale che sarebbe almeno in parte riciclabile nonché l'uso di vaste aree di territorio e non configura la soluzione ottimale; inoltre crea grandi concentrazioni di rifiuti con possibili conseguenze sull'ambiente. Gli inceneritori, invece, basano il loro funzionamento sull'incenerimento dei rifiuti: gli impianti più recenti sfruttano la combustione così ottenuta recuperando un minimo di energia elettrica e calore ma hanno il problema della gestione delle emissioni tossico-nocive (polveri sottili e diossine).

A monte del riciclaggio e della raccolta differenziata, assume rilevanza il tema della prevenzione dei rifiuti, della responsabilità sociale dei produttori e di un insieme di leggi volte alla riduzione degli imballaggi, all'uso di materiali biodegradabili, come le bioplastiche, e di pile ricaricabili.
 
Carta
Produzione da materia prima Produzione da materiale riciclato
Per produrre una tonnellata di carta occorrono:
15 alberi
440.000 litri d'acqua
7.600 kWh di energia elettrica
Per produrre una tonnellata di carta riciclata occorrono:
nessun albero
1.800 litri d'acqua
2.700 kWh di energia elettrica

Vetro
Per produrre vetro occorrono: Per produrre vetro con uguali quantità di materia prima e vetro di recupero si risparmia:
Silice
Soda
Carbonato di Calcio

La temperatura di fusione
è pari a 1500 °C
Metà del fabbisogno di materia prima.
Un terzo di energia in quanto la temperatura di fusione è più bassa.
Emissioni in atmosfera.

Metalli
Per produrre 1 Kg di alluminio occorrono: Per produrre 1 Kg di alluminio da materiale riciclato occorre:
Bauxite (minerale dal quale si ottiene l'alluminio)
14/16 kWh di energia
solo 0.7/0.8 kWh di energia

Biodegradabilità

Lattina: 20-100 anni
Torsolo di mela: 15 giorni a 3 mesi
Bottiglia di vetro: 4000 anni
Bottiglia di plastica: 100-1000 anni
Filtro di sigaretta: 2 anni
Giornale: 4-12 mesi
Fazzoletto di carta: 3-6 mesi

Consumo intelligente

COMPRA VICINO
Compra prodotti che hanno la segnalazione del luogo di origine, preferendo quelli coltivati o prodotti nelle tue vicinanze, in quanto si riducono i trasporti.

NO AL GIA' CONFEZIONATO
Sono confezioni sicure e comode, che però fanno crescere la quantità di plastica nella nostra pattumiera.

NO AI PRODOTTI USA E GETTA
Cercate di utilizzare le stoviglie di casa oppure comprate prodotti biodegradabili, esistono, infatti, in commercio, prodotti "usa e getta" composti da amido di mais, quindi altamente biodegradabili, che possono essere raccolti insieme ai rifiuti organici.

COMPRA MENO
Compra solo la quantità di merce di cui ha effettivamente bisogno, evitando così gli sprechi e risparmiando denaro.

LA SCELTA DEGLI IMBALLAGGI
E' possibile scegliere, senza perdere in qualità, confezioni semplificate e alleggerite, fabbricate con materiali riciclati,
 ecologici, riciclabili.
Acquistate detersivi e detergenti alla spina, si trovano anche shampoo e bagnoschiuma: si acquista solo una volta il flacone in plastica, poi lo si riempie con le ricariche che utilizzano anche il 70% di plastica in meno rispetto al flacone.
Per le bevande, preferite le confezioni "formato famiglia": fanno risparmiare soldi, imballaggi, risorse ed energia.
Per fare la spesa è meglio servirsi di shopper in carta oppure di borse in tela, juta, cotone. Se usiamo sacchetti di plastica,
riutilizziamoli più volte.
Esistono cicli di vuoto a rendere che permettono di riutilizzare il vetro.


torna a index