Crea sito

  BENESSERE



 

ANTIAGE


Rosa mosqueta e Rosa damascena: elisir di giovinezza per il viso
La rosa mosqueta è il fiore della giovinezza, per le sue virtù rivitalizzanti, addolcenti e aromaterapiche.



La rosa mosqueta (Rosa affinis rubiginosa) è una pianta selvatica che nasce spontaneamente in Cile, in condizioni climatiche fredde e umide. Ha uno stelo spinoso e i suoi fiori sono bianchi e rosa. I semi di questa pianta sono utilizzati per l'estrazione dell'olio molto apprezzato per le sue proprietà anti età. Quest'olio ha infatti un alto contenuto di acidi grassi essenziali polinsaturi (linoleico 41%, linolenico 39%), sostanze indispensabili per i processi di rigenerazione delle membrane cellulari e quindi per il rinnovamento dei tessuti cutanei. A questi acidi grassi essenziali si aggiunge la presenza di acido trans retinoico (vitamina A), di cui è provato l'effetto ringiovanente sull'epidermide. E se vuoi saperne di più, seguici...

Le conferme della scienza

Sulla base di uno studio effettuato negli anni ‘80 da una équipe della Facoltà di Chimica e Farmacologia dell'Università di Concepción in Cile, l'olio si è dimostrato particolarmente attivo nel favorire l'attenuazione delle rughe, distendere la pelle del contorno degli occhi, proteggere la cute dall'eccessiva disidratazione, per rigenerare i tessuti della pelle danneggiati anche dall'esposizione a radioterapia. Autori europei, dopo studi clinici al dosaggio di 3g al giorno, hanno evidenziato anche un'azione antiossidante (aumento dei livelli plasmatici di vitamina E e C), un'azione fluidificante delle membrane cellulari, antinfiammatoria (favorisce la diminuzione dell'acido arachidonico precursore di molecole ad azione infiammatoria), nonché un'azione antiaggregante. Per tali effetti l'olio di Rosa mosqueta può risultare utile nella prevenzione delle malattie cardio- e cerebro- vascolari, nel trattamento di cicatrici, scottature, eczema e psoriasi, nelle riduzioni delle complicanze delle malattie autoimmuni, come l'artrite reumatoide.

L'uso cosmetico

Quando l'idratazione della pelle e la sua capacità di rigenerarsi non sono più ottimali occorre un trattamento che sostenga in modo mirato le funzioni fisiologiche della cute. L'olio estratto dai semi di rosa mosqueta, in combinazione con altri principi attivi bionaturali, è particolarmente indicato per attenuare le prime rughe, poiché dona alla pelle impulsi vitali in grado di attivare i processi biorigenerativi delle cellule cutanee, rivitalizzandole in profondità. È inoltre indicato nel trattamento di cicatrici (spesso le elimina completamente, e comunque le leviga), smagliature (che attenua se recenti, di colore rosato), scottature solari, macchie di vecchiaia. Ed è adatto anche nella rigenerazione dei capelli.

Con l'olio essenziale di Rosa damascena potenzia la sua azione ringiovanente

L'aggiunta all'olio di Rosa mosqueta di olio essenziale della Rosa di Damasco (Rosa damascena), la regina delle rose dalla fragranza vellutata e avvolgente, consente di ottenere un mix dall'aroma ultrefemminile e dall'azione ammorbidente e idratante per la cute ancora più intensa.

Vediamo allora alcuni prodotti a base di olio di Rosa mosqueta e di Rosa damascena scelti tra i più adatti a trattare la pelle matura della donna.

Trattamenti leviganti e rivitalizzanti a base di olio di Rosa mosqueta

Trattamento Idratante Levigante per pelli normali e miste
Dalla consistenza fluida protegge in modo efficace dai primi segni di invecchiamento cutaneo. Attenua le prime rughe e preserva la giovane freschezza della pelle, che appare così levigata, luminosa e morbida.
Impiego: applicare mattina e sera, dopo la pulizia con latte detergente e tonico, su viso, collo e decolleté. Adatto come base per make-up.

Trattamento Giorno Levigante per pelli secche
Ricco e nutriente trattamento, ideale per rinvigorire la pelle secca. Con l'aggiunta degli estratti di Sedum purpureum, equiseto e mirra che proteggono in modo efficace dai primi segni di invecchiamento cutaneo.
Impiego: applicare mattina e sera, dopo la pulizia con latte detergente e tonico, su viso, collo e decolleté. Adatto come base per make-up.

Maschera Cura Levigante
Idrata istantaneamente e aiuta il metabolismo cutaneo. Sostiene l'elasticità e la vitalità della pelle, aiutandola nel processo di rigenerazione e difendendola dai primi segni d'invecchiamento. Dopo l'applicazione la pelle è luminosa, morbida e setosa.
Impiego: una o due volte la settimana, applicare generosamente su viso, collo e decolleté, evitando il contorno occhi e labbra. Lasciare agire per 15-20 minuti, rimuovere con un dischetto di cotone, poi tamponare fino al completo assorbimento del prodotto.

Trattamento Notte Levigante
Stimola le forze giovani della pelle attive durante il riposo notturno. L'olio di rosa mosqueta e l'olio di enotera sono assorbiti con facilità ed esercitano una spiccata azione rivitalizzante. Il risultato è una pelle rinnovata nella sua freschezza, elastica e dall'aspetto più giovane.
Impiego: applicare prima di andare a dormire, dopo la pulizia con latte detergente e tonico, su viso, collo e decolleté.

 


Rinnova pelle e capelli con l’olio di argan

Puro, in crema o sull’insalata, l’olio di argan è un ottimo alleato per idratare e rivitalizzare pelle, capelli ed anche unghie minacciati dai primi caldi

Un tempo prodotti di nicchia, i prodotti cosmetici a base di olio di argan si trovano facilmente in commercio, in erboristeria o nelle farmacie con reparto naturale, Sono facili da usare, da soli o abbinati anche allo stesso olio di argan puro, ideale per le pelli più mature. Vediamo allora come farne tesoro, per rallentare i processi di invecchiamento e formare una efficace barriera antiage.

Usa l'olio di argan sulla pelle sciupata...

Prima di tutto, fai uno scrub su viso e corpo con una manciata di mandorle frullate e amalgamate con 2 cucchiai di olio di argan. Massaggia sulla pelle e asporta con acqua tiepida. Poi, procurati in farmacia o in erboristeria una crema a base di olio di argan e usala per un mese come crema da giorno e da notte e anche sul corpo.

...Sui capelli sfibrati...

L'olio di argan può essere efficacemente impiegato come "maschera" ristrutturante su tutta la lunghezza dei capelli e sul cuoio capelluto prima dello shampoo: l'olio di argan va applicato sulla testa e sui capelli con un accurato massaggio e lasciato in posa per 20 minuti circa, 2 volte alla settimana.

E per rinforzare le unghie fragili

Per rinforzare le unghie sfaldate e con la tendenza a spezzarsi, prova questo rimedio della tradizione orientale: una volta la settimana, immergi le punte delle dita e le unghie in due ciotoline contenenti olio di argan intiepidito. Lasciale in immersione per 15 minuti, asciugale facendo un massaggio alla base dell'unghia e sui bordi.

Il consiglio in più

Provalo per condire: in alternativa all'olio d'oliva è un ottimo integratore

In erboristeria e nei negozi di cibi naturali puoi trovare l'olio d'argan per uso alimentare, da utilizzare crudo come condimento in alternativa all'olio d'oliva. In alternativa assumine un cucchiaino la mattina, prima di colazione: i suoi acidi grassi e le vitamine di cui è ricco riattivano la produzione di nuove cellule all'interno del tuo organismo. Oppure, mangia per un mese due pomodori al giorno con un cucchiaino di olio di argan (per uso alimentare).

 


I massaggi con gli oli essenziali antiage
 Si resta giovani a lungo amministrando bene le risorse energetiche del nostro organismo; per stimolarle, ecco i massaggi con gli oli essenziali antiage


I massaggi che fanno ringiovanire

Ringiovanire significa anzitutto saper amministrare bene le proprie energie. Ma non si tratta, come si potrebbe pensare, di risparmiarle, quanto di utilizzare al meglio le nostre riserve. Si tratta, quindi, di un fluire armonico dell'energia in tutto l'organismo. Solo in questo modo le cellule possono rigenerarsi, restando sempre giovani. E la prima misura da adottare è intervenire sul sistema nervoso. Quando il tessuto nervoso è provato, si crea una sorta di "attrito" tra i meccanismi fisiologici, causando una produzione eccessiva di tossine che accelerano i processi di invecchiamento.

Per evitare questo meccanismo, fondamentale il massaggio all'apice del cranio con l'olio essenziale di alloro, che rifornisce il sistema nervoso di energia vitale. Ma perché il corpo possa fluirne è bene riequilibrare le energie "alte", mentali, con quelle basse, legate alla terra e agli istinti. Un'operazione che può aver luogo con il massaggio all'ombelico, dove ha sede lo scambio con le nostre energie più antiche. E con il pediluvio alle erbe: oltre a rivitalizzare gli organi, purificano la zona del nostro corpo (i piedi) che è sempre a contatto con la terra. "Chi ha i piedi a posto-sostiene la medicina cinese-è sulla buona via e si rigenera".

Massaggio all'olio essenziale di alloro


Alla sommità del capo, in corrispondenza con l'epifisi, la ghiandola pineale produttrice di melatonina, l'ormone riequilibrante dei nostri bioritmi, è situato in un punto energetico considerato da tutte le tradizioni il più sensibile e ricettivo di tutto il corpo. È la zona "alta" e spirituale, connessa alla luce, all'equilibrio emotivo, alla chiarezza mentale. E proprio per stimolare e "rinverdire" l'energia mentale si consiglia un massaggio locale con l'olio essenziale di alloro, pianta sempre verde dalle facoltà stimolanti e purificatrici ben note fin dall'antichità.

Come fare. Diluire 2 gocce di olio essenziale di alloro in 10 ml. di olio di jojoba, che non unge e viene facilmente assorbito dalla cute. Massaggiare all'apice del capo, nel punto corrispondente alla "fontanella" dei neonati, ogni mattina per tutto il mese.

Massaggio all'olio essenziale di vetiver

L'olio essenziale di Vetiver è noto per le sue proprietà immunostimolanti, che lo rendono un alleato prezioso nel contrastare i processi di degenerazione dell'organismo. Per potenziarne l'effetto, massaggiatelo nella zona dell'ombelico, in corrispondenza del plesso solare dove, secondo la Medicina Ayurvedica, si incontrano e si integrano tutte le correnti energetiche del nostro corpo.

Come fare. Diluire 10 gocce di olio essenziale di vetiver in 50 ml. Di olio di mandorle o di germe di grano. Massaggiare qualche goccia della miscela sulla zona dell'ombelico, mattina e sera, per tutto il mese.

Pediluvio con bardana e cicoria

Secondo le discipline mediche orientali, sulla pianta dei piedi (simbolo della nostra connessione con l'energia primordiale della terra) sono riflessi tutti gli organi e le funzioni del corpo umano e proprio attraverso a queste speciali "vie" energetiche è possibile raggiungerli e attivarne la naturale rivitalizzazione. Vi proponiamo uno speciale pediluvio alle erbe medicinali: utilizzando piante come la bardana e la cicoria, disintossicanti e antiossidanti.

Come fare: Acquistare in erboristeria una miscela composta da 50 g di ciascuna di queste piante: cardo mariano, cicoria, tarassaco e bardana. Portare a ebollizione 2 litri d'acqua, aggiungere due cucchiai della miscela e lasciare riposare per circa 10 minuti, quindi filtrare. Versare il liquido, alla temperatura di almeno 37°, in una bacinella e immergetevi i piedi per 8 minuti. Il pediluvio va eseguito ogni mattina a digiuno, per 3 settimane.

 


SEGUE ANTIAGE

La giovinezza? Si legge dal sorriso
Occhi luminosi con i rimedi naturali
Pelle più liscia e lucente con mirtillo e melagrana
Pelle al sicuro coi rimedi naturali giusti

torna ad home page

L'AUTORE NON HA ALCUNA RESPONSABILITÀ PER QUANTO RIGUARDA GLI ARTICOLI SCRITTI CHE SONO PRESI
SITI DA I QUALI  DECLINO OGNI RESPONSABILITÀ PER GLI EVENTUALI ERRORI ED INESATTEZZE RIPORTATI  E PER GLI EVENTUALI DANNI DA ESSI DERIVANTI

28/06/2011 scritto da BATENZO