Crea sito

     dIVINAZIONE



CEFALOMANZIA

Era una forma di divinazione che consisteva in diverse cerimonie compiute cuocendo la testa di un animale; se l'animale era un asino si chiamava anche cefalonomanzia.

I Germani usavano una testa d'asino, i Longobardi usavano una testa di capra. Martin Antoine Del Rio sospetta che questo genere di divinazione, che era in uso anche presso i Giudei, abbia dato luogo all'accusa che fu fatta loro di adorare un asino.

Si poneva sopra ai carboni ardenti la testa dell'animale pronunciando i nomi di coloro sui quali si aveva il sospetto di un delitto e si osservava l'istante in cui le mascelle si avvicinavano con una leggera convulsione. Il nome pronunciato in questo istante indicava il colpevole.


Torna a INDEX