Crea sito

     MEDICINA ALTERNATIVA




OMEOPATIA

L'omeopatia è un controverso metodo terapeutico alternativo, i cui principi teorici sono stati formulati dal medico tedesco Samuel Hahnemann verso la fine del XVIII secolo.

Allo stato attuale, nessuno studio scientifico pubblicato su riviste mediche di valore riconosciuto ha potuto dimostrare che l'omeopatia presenti per una qualsiasi malattia un'efficacia clinica che sia superiore all'effetto placebo.

Alla base dell'omeopatia vi è il cosiddetto principio di similitudine del farmaco ("similia similibus curantur"), concetto privo di conferme scientifiche enunciato dallo stesso Hahnemann, secondo il quale il rimedio appropriato per una determinata malattia sarebbe dato da quella sostanza che, in una persona sana, induce sintomi simili a quelli osservati nella persona malata. Tale sostanza, detta anche "principio omeopatico", una volta individuata viene somministrata al malato in una quantità fortemente diluita; la misura della diluizione è definita dagli omeopati potenza.

L'opinione non dimostrata degli omeopati, e contraria all'evidenza scientifica in campo chimico, biologico e farmacologico, è che diluizioni maggiori della stessa sostanza non provocherebbero una riduzione dell'effetto farmacologico, bensì un suo ipotetico potenziamento. In realtà le diluizioni usate nell'omeopatia sono tanto alte da rendere il prodotto omeopatico un semplice composto di zucchero.


Nata agli inizi dell’Ottocento dalla geniale mente del medico Samuel Hahnemann negli ultimi tre decenni si è diffusa quasi capillarmente in molte nazioni (come Germania, Francia) tanto da essere considerata la migliore alternativa alla medicina ufficiale. Il suo successo è dato da più fattori tra cui quello di essere un’ottima medicina preventiva oltre che, in molte malattie, curativa in modo duraturo. Priva di effetti tossici (per questo i suoi detrattori dicono che i rimedi siano nient’altro che "acqua" fresca) l’omeopatia deve il suo nome alla fusione di due parole greche: homoios (simile) e pathos (sofferenza), ovvero "simile alla malattia". Il principio infatti di questa medicina è che la malattia si può curare (o prevenire) con ciò che può provocarla, ovviamente opportunamente trattato con particolari procedimenti che vedremo di spiegare in modo semplice e chiaro. Vedremo inoltre quali sono le tipologie omeopatiche, quali i principali rimedi utilizzati dal medico per curare psiche e corpo insieme, le malattie che più comunemente possono giovarsi di questa terapia ed infine come si può organizzare un armadietto casalingo di rimedi omeopatici a disposizione di ogni persona per una "autocura" iniziale di numerosi disturbi.

continua ...


torna a index