Crea sito

               SALUTE


Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante.
Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.
I precedenti consigli, riconducibili a pratiche con scopi terapeutici, non assicurano alcun tipo di garanzia sul fatto che effettivamente queste terapie, sebbene riportate accuratamente, correttamente e senza contravvenire alla legge, possano sostituire l'intervento di un medico tradizionale.




EPATITE ACUTA

L'epatite acuta è un processo infiammatorio acuto del fegato, che può essere causato da batteri, virus o altri microrganismi, oppure da sostanze tossiche (alcol, farmaci, funghi). Alcune malattie, come leucemia e linfomi, possono dare luogo a infiltrazioni del fegato, che possono simulare un’ epatite acuta. Tuttavia in questo caso non è presente uno stato infiammatorio acuto del fegato. Tra i microrganismi in grado di causare un’epatite acuta vanno citate le spirochete, responsabili della sifilide, e i miceti o funghi, che colpiscono i soggetti con difese immunitarie compromesse.


Cause
Le cause più importanti di epatite sono i virus (vedi epatite virale), ma anche numerose sostanze tossiche, tra cui alcol, farmaci, veleni fungini e altre sostanze chimiche. Il virus A è responsabile della classica epatite alimentare (per esempio, da ingestione di frutti di mare crudi contaminati), il virus B e il virus C vengono trasmessi con il sangue e con i rapporti sessuali; il virus Delta provoca infezioni solo se associato al virus B. Esistono poi numerosi altri virus responsabili di epatite: virus dell’epatite E, G ecc.; Citomegalovirus, Herpes virus (simplex e zoster), Coxsakie virus, virus di Epstein-Barr ecc.

Terapia consigliata

Non esiste terapia specifica per l’epatite virale acuta, tuttavia è possibile ricorrere ad alcuni trattamenti generali come il riposo, la dieta, l'eliminazione di farmaci tossici per il fegato. Importante il pronto riconoscimento e il trattamento di un’eventuale insufficienza epatica acuta. Introduzione recente per quanto riguarda la terapia farmacologica è l'interferone, una sostanza antivirale, soprattutto nei casi di epatite B o C in cui è più alto il rischio di evoluzione verso una forma cronica. Ai soggetti a rischio viene vivamente consigliata la profilassi (vaccinazione).

Si consiglia sempre di parlarne al proprio medico curante .

torna a HOME PAGE        


QUESTO sito NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA NESSUNA PERIODICITÀ, PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA
LEGGE N. 62 DEL 7.03.2001.
L'AUTORE NON HA ALCUNA RESPONSABILITÀ PER QUANTO RIGUARDA gli articoli scritti che sono presi da altri blog o siti SITI da i QUALI  DECLINO OGNI RESPONSABILITÀ PER GLI EVENTUALI ERRORI ED INESATTEZZE RIPORTATI NEL sito E PER GLI EVENTUALI DANNI DA ESSI DERIVANTI

05/07/2011 scritto da BAT-ENZO