Crea sito


    SALUTE


Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante.
Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.
I precedenti consigli, riconducibili a pratiche con scopi terapeutici, non assicurano alcun tipo di garanzia sul fatto che effettivamente queste terapie, sebbene riportate accuratamente, correttamente e senza contravvenire alla legge, possano sostituire l'intervento di un medico tradizionale.




GLOMERULONEFRITE

La glomerulonefrite è una patologia infiammatoria dei reni che interessa i glomeruli renali e può decorrere in modo acuto, subacuto o cronico con manifestazioni diverse (ematuria, proteinuria, insufficienza renale).

Può essere una malattia di per se stessa (glomerulonefrite primitiva o idiopatica), ad esempio, la nefropatia da IgA,
Può far parte di una malattia sistemica (in particolare del diabete mellito o di malattie autoimmuni quali il LES, o una vasculite etc..)
Può essere secondaria ad un'infezione (da streptococco, da stafilococco, da virus dell'epatite B o epatite C etc..)
La causa più comune nel mondo occidentale di glomerulonefrite è sicuramente il diabete mellito, soprattutto dopo anni di scompenso glicemico. I sintomi clinici che si associano alla glomerulonefrite possono essere:

insufficienza renale (acuta o cronica) con tutti i suoi sintomi
Ipertensione arteriosa
Sindrome nefrosica (sindrome clinica causata da perdita di proteine con le urine e caratterizzata da ipoproteinemia (riduzione di delle proteine ed in particolare dell'albumina nel sangue), ipercolesterolemia e ritenzione di liquidi (edema)
Ematuria, spesso macroscopica, specie durante le riacutizzazioni, cui frequentemente segue microematuria

Sintomi
I sintomi principali, che si riscontrano nelle diverse forme della malattia, sono rappresentati da scarsa o nulla eliminazione di urine (oliguria, anuria), accumulo di liquidi nei tessuti (inizialmente alle palpebre al mattino e alle caviglie alla sera, nelle fasi avanzate edemi diffusi), presenza nelle urine di sangue e proteine, mal di testa, confusione, sonnolenza, ipertensione arteriosa e scompenso cardiaco nelle forme più gravi. A questi sintomi si possono aggiungere quelli specifici delle malattie di base.

Cause
Processo infiammatorio a carico dei reni, in particolare dei glomeruli. Si distinguono delle forme primitive e delle forme secondarie. Le principali cause sono: malattie infettive (soprattutto da Streptococco beta emolitico di gruppo A, proveniente di solito da focolai lontani: faringite, endocardite, sepsi ecc.), malattie multisistemiche (LES, vasculiti, porpora di Schönlein-Henoch, sindrome di Goodpasture), malattie primitive dei glomeruli e altre cause di varia natura. Un ruolo importante nella patogenesi del danno renale è svolto dalla partecipazione del sistema immunitario (formazione di autoanticorpi, deposizione di immunocomplessi ecc.).

Terapia consigliata
La diagnosi si effettua mediante esame delle urine, che mette in evidenza la presenza di proteine (proteinuria) e di globuli rossi ( ematuria). La terapia prevede l'uso di cortisonici (anche ad alte dosi se il quadro clinico è particolarmente grave), a cui si possono aggiungere antibiotici, agenti citotossici e diuretici, a seconda del tipo di glomerulonefrite. Sono molo utili a livello terapeutico: riposo a letto, ridotta assunzione di sali e somministrazione di farmaci per il controllo dell'ipertensione. Possono essere anche necessari: trattamento anticoagulante e plasma-exchange (plasmaferesi).
Nei casi più gravi: emodialisi e trapianto renale.



Si consiglia sempre di parlarne al proprio medico curante .

torna a HOME PAGE   

QUESTO sito NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA NESSUNA PERIODICITÀ, PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA
LEGGE N. 62 DEL 7.03.2001.
L'AUTORE NON HA ALCUNA RESPONSABILITÀ PER QUANTO RIGUARDA gli articoli scritti che sono presi da altri blog o siti SITI da i QUALI  DECLINO OGNI RESPONSABILITÀ PER GLI EVENTUALI ERRORI ED INESATTEZZE RIPORTATI NEL sito E PER GLI EVENTUALI DANNI DA ESSI DERIVANTI

17/06/2011 scritto da BAT-ENZO