Crea sito


     SALUTE


Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante.
Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.
I precedenti consigli, riconducibili a pratiche con scopi terapeutici, non assicurano alcun tipo di garanzia sul fatto che effettivamente queste terapie, sebbene riportate accuratamente, correttamente e senza contravvenire alla legge, possano sostituire l'intervento di un medico tradizionale.




GLOSSITE

Glossite è il termine medico per indicare l'infiammazione acuta o cronica della lingua. Di solito è caratterizzata da una variazione del colore della lingua stessa, da bruciore, desquamazione e da ispessimento o atrofia. Una forma particolare è la glossite atrofica di Hunter, patognomonica dell'anemia perniciosa, caratterizzata da lingua liscia, lucida, rossa e senza papille.


Cause della glossite
L'infiammazione può essere determinata da vari fattori quali: fumo, alcool, cibi particolarmente conditi e caldi, carenze vitaminiche (tra cui la carenza di acido folico e riboflavina), patologie epatiche, farmaci, infezioni virali o batteriche.

Anche i denti eccessivamente appuntiti, sbeccati o con margini taglienti e la presenza di protesi malferme possono causare una glossite soventemente localizzata.

Tra le cause sistemiche vi sono le malattie dermatologiche e quelle infettive (sifilide, scarlattina).

È frequente nell'anziano sottoposto a terapia antibiotica prolungata. Gli antibiotici deprimono la flora batterica intestinale residente (flora saprofita) che produce per fermentazione acido folico a partire da substrati presenti negli alimenti. Si ha primariamente disepitelizzazione della lingua e quindi glossite.

L’instaurarsi del processo infiammatorio può essere dovuto a molteplici cause: infezioni batteriche (streptococco, stafilococco), virali, tubercolari, micotiche, luetiche, a causa di farmaci, radioterapia o in corso di sifilide. Le forme croniche possono insorgere in seguito a traumi o microtraumi ripetuti in soggetti con diminuiti poteri difensivi, oppure per carenze vitaminiche, anemia perniciosa, morbo celiaco, abuso di alcol, tabacco, cibi speziati o troppo caldi, irritanti.

Sintomatologia
La superficie della lingua si presenta arrossata e liscia (assottigliamento del rivestimento epiteliale fino alla scomparsa completa). È presente dolore urente soprattutto in seguito al contatto con cibi molto caldi, freddi piccanti o acidi.

Nella sua forma acuta la patologia si manifesta con dolore, tumefazione, difficoltà di masticazione, di deglutizione e di fonazione. La lingua affetta da glossite cronica si presenta arrossata, tumefatta, lucida e gonfia, con ulcerazioni, chiazze biancastre e zone disepitelizzate, a seconda della causa che ha scatenato l'infiammazione. In questo caso la sintomatologia dolorosa non è sempre presente.

Terapia consigliata
La terapia è mirata soprattutto a rimuovere la causa; il trattamento sintomatico si basa sulla somministrazione di antinfiammatori locali (sciacqui medicati) o sistemici a seconda della gravità del problema.


Si consiglia sempre di parlarne al proprio medico curante .

torna a HOME PAGE 

      QUESTO sito NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA NESSUNA PERIODICITÀ, PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI DELLA
LEGGE N. 62 DEL 7.03.2001.
L'AUTORE NON HA ALCUNA RESPONSABILITÀ PER QUANTO RIGUARDA gli articoli scritti che sono presi da altri blog o siti SITI da i QUALI  DECLINO OGNI RESPONSABILITÀ PER GLI EVENTUALI ERRORI ED INESATTEZZE RIPORTATI NEL sito E PER GLI EVENTUALI DANNI DA ESSI DERIVANTI

08/06/2011 scritto da BAT-ENZO