Crea sito

  SALUTE


Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

 

NAUSEA

Che cos’è

La nausea è una sensazione, un disturbo molto comune. E' caratterizzata da un senso di malessere indefinito localizzato all'epigastrio e alla faringe. Sovente sono presenti contrazioni involontarie dei muscoli della parete gastrica, della faringe e dell'esofago e una salivazione estremamente abbondante. Le cause scatenanti la nausea sono molte: dispepsia, gastrite cronica, duodenite, problemi intestinali di varia entità, epatite, cirrosi, calcolosi della cistifellea, patologie pancreatiche, gravidanza, ipoglicemia, estremo affaticamento. La nausea può presentarsi quando c'è un qualunque problema di equilibrio. Questo succede in alcune patologie, come la labirintite, ma anche durante i viaggi in auto, barca, autobus o aeroplano, perché le immagini che passano davanti a noi mentre si è in movimento non sempre corrispondono a quelle recepite dal meccanismo regolatore dell'equilibrio sito all'interno dell'orecchio.
Una forma di nausea piuttosto frequente è quella determinata dalla cefalea e dall'emicrania. Altrettanto comune è quella causata da sostanze avariate, da alimenti ai quali si è allergici o dall'ingestione di una quantità eccessiva di cibo.

Cause
Può essere un effetto collaterale di molti farmaci, in particolare oppiacei, e può anche comparire dopo un'indigestione, specie di cibi dolci.

La nausea non è una malattia bensì un sintomo di numerose patologie, molte delle quali sono relative allo stomaco. Inoltre è spesso indicativa di una malattia latente nell'organismo. Il mal di mare, dovuto alla confusione tra movimento percepito e movimento reale, ne è un esempio: il senso dell'equilibrio si trova nell'orecchio interno e funziona con la vista. Quando questi due sensi non concordano su quanto il corpo si stia muovendo, il sintomo risultante sarà la nausea, sebbene lo stomaco non abbia a che fare con questa condizione. L'interessamento dello stomaco avviene perché il cervello ritiene che uno dei due sensi sia ingannato dall'ingestione di un veleno; quindi stimolerebbe il vomito per eliminare la sostanza tossica.

In medicina, la nausea può presentarsi durante la chemioterapia e dopo gli interventi chirurgici in anestesia generale. È sintomo comune dei primi mesi della gravidanza; in tal caso una nausea moderata è da considerarsi normale.

Altre cause di nausea includono:

Infezione da HIV acuta
Morbo di Addison
Ansia
Appendicite
Tumore cerebrale
Caffeismo
Cancro
Sindrome da stanchezza cronica
Commozione cerebrale
Morbo di Crohn
Depressione
Diabete
Dolore molto intenso
Vertigini
Farmaci
Esercizio fisico molto intenso
Influenza (non comune e nei bambini)
Intossicazione alimentare
Gastroenterite
gastroparési
Reflusso gastroesofageo
Attacco cardiaco
Idrocefalo
Iperkaliemia
Ipertensione endocranica
Sindrome del colon irritabile
Insufficienza renale
Sindrome di Méniere
Emicrania
Droghe
Norovirus
Pancreatite
Ulcera peptica
Gravidanza
Deprivazione del sonno
Stress
Influenza suina
Fenomeno di Tullio
Sindrome da astinenza
Vertigini
Disturbi dell'equilibrio
Epatite virale
Uno dei sintomi del morso da parte di una vedova nera (Latrodectus mactans)
Trattamento
Sebbene nausea e vomito di breve durata sono generalmente non pericolosi, possono indicare una malattia più seria, come il morbo celiaco. Quando il vomito è prolungato, può esserci disidratazione e/o un pericoloso squilibrio elettrolitico.

Terapia

La terapia dipende dalla causa che ha provocato la nausea: quindi occorre intervenire sulla patologia o condizione di base. Per la nausea determinata da situazioni meno gravi, come quella che ci può essere in automobile, esistono alcuni prodotti in compresse, cerotti o gomme da masticare che possono essere d'aiuto, nonostante provochino una certa fastidiosa sonnolenza. Può essere utile evitare di mangiare cibi grassi, bere caffè e assumere sostanze irritanti lo stomaco.

Una terapia sintomatica contro la nausea può includere piccole porzioni di cibo solido. Ciò però non è semplice, dato che la nausea è quasi sempre associata a perdita d'appetito. Se il paziente è disidratato può essere necessaria la reidratazione con soluzioni elettrolitiche per via endovenosa o via orale. Se la causa è il mal di mare il sedersi in un ambiente stabile può aiutare.

Esistono molti tipi di medicinali contro nausea e vomito, e la ricerca continua per produrre farmaci ancor più efficaci. I principali impiegati dopo gli interventi chirurgici sono ondansetron, desametasone, prometazina. Doxylamina è usata nella nausea gravidica mattutina. Mirtazapina, un antidepressivo, ha anche effetti antiemetici.

In fitoterapia, lo zenzero e la menta piperita sono usate da secoli come rimedi per la nausea, e studi recenti hanno validato ciò.

Si consiglia sempre di parlarne al proprio medico curante .


L'armadietto omeopatico casalingo

NAUSEA
N.B.Raramente si presenta da sola. Spesso è associata a mal di testa, dolori cervicali, addome gonfio, vertigini, ecc...
COME SI PRESENTA RIMEDIO POSOLOGIA

- se compare da sola, durante i viaggi in auto, aerei, treni, e in particolare:

Un ora prima di intraprendere il viaggio iniziare ad assumere:

 

- se migliora con l'aria

TABACUM (5CH)

3 granuli ogni ora

- se costringe a stare ad occhi chiusi

COCCULUS (5CH)

3 granuli ogni ora

- si presenta lungo i tornanti

BORAX (5CH)

3 granuli ogni ora


torna a index


QUESTO sito NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA NESSUNA PERIODICITÀ, PERTANTO, NON PUÒ CONSIDERARSI UN PRODOTTO EDITORIALE AI SENSI
DELLA LEGGE N. 62 DEL 7.03.2001.
Questo sito non è stato creato a scopo di lucro o politico.
L'AUTORE NON HA ALCUNA RESPONSABILITÀ PER QUANTO RIGUARDA gli articoli scritti che sono presi da altri blog o siti SITI da i QUALI  DECLINO OGNI RESPONSABILITÀ PER GLI EVENTUALI ERRORI ED INESATTEZZE RIPORTATI NEL sito E PER GLI EVENTUALI DANNI DA ESSI DERIVANTI


18/06/2011 scritto da BAT-ENZO